dubbi e domande

alcuni dei dubbi e delle domande piu' ricorrenti quando ci si appresta a ricevere un trattamento

Chi mi garantisce circa la serietà e preparazione dell'operatore?

Nel mio caso, svolgo l'attività di Operatore Olistico del Benessere nel pieno rispetto ed adempimento del Codice Deontologico ASPINuna struttura dedicata alla attestazione della qualifica professionale di Naturopati, Counselor, Counselor Olistici e Operatori Olistici e alla gestione dei relativi registri professionali secondo le norme della legge 4 del 14/1/2013.

 

Gli attestati in mio possesso sono stati conseguiti presso il Centro di Ricerca Erba Sacra nelle sedi di Acqui Terme e di Genova delle quali è responsabile e docente Mirella Molinelli, senza alcun dubbio tra le persone più preparate in Italia sia come c.v. personale che per le sue grandi capacità nella formazione degli operatori.

 

Dove avvengono i trattamenti?

Nello studio a Genova, in Via Cantore 30A,  un ambiente confortevole, riservato, tranquillo e ben riscaldato in inverno.

I trattamenti vengono effettuati su lettino professionale.

 

 

Se ho problemi a fare le scale?

Per chi avesse problemi di deambulazione, non sono presenti gradini nel portone e lo studio è raggiungibile al primo piano anche con ascensore.

 

Posso ricevere i trattamenti al mio domicilio?

certamente, valutando assieme modalità e tempistiche. Nel caso porterò con me il lettino da massaggi a meno che non se ne disponga già nella propria abitazione.  E' sconsigliabile effettuare trattamenti su letti o divani che ne comprometterebbero il risultato oltre a provocare possibili danni all'operatore costretto a lavorare con una postura non corretta.

Andrà considerato un costo aggiuntivo in funzione della distanza, per coprire le spese di spostamento ed il maggior tempo necessario ad espletare il servizio a domicilio.

 

 

Devo togliere la biancheria intima quando faccio un massaggio?

Alle persone è richiesto di indossare biancheria intima durante il massaggio, le donne, è preferibile indossino reggiseni che si possano sganciare senza difficoltà per poter trattare la schiena senza impedimenti.

Se preferito, è possibile utilizzare un costume da bagno. possibilmente non a pezzo intero per le donne.

In ogni caso le zone intime sono sempre adeguatamente coperte da un telo o asciugamano. e solo la zona che viene massaggiata viene di volta in volta scoperta.

Sono a disposizione gratuitamente in studio slip monouso per evitare di ungere la propria biancheria.

 

cos'altro è necessario sapere prima di iniziare il trattamento?

  • è buona abitudine arrivare agli appuntamenti con puntualità o meglio ancora, con leggero anticipo in maniera da non iniziare il trattamento troppo affannati e con il rischio di faticare a rilassarsi.  Avvertire nel caso si stia ritardando. 
  • Prima di iniziare il trattamento ci si deve liberare da collane, anelli, orologi, braccialetti, orecchini e quant'altro possa compromettere il trattamento su tutta la superficie corporea, compresi eventuali piercing se rimovibili.
  • Viene richiesto di spegnere o almeno silenziare il telefono cellulare per tutta la durata del trattamento.
  • E' preferibile tenere i capelli legati con elastico o fermaglio.
  • Trattandosi di trattamenti sul corpo del ricevente, è bene arrivare all'appuntamento avendo attenzione alle proprie condizioni igieniche come riguardo nei confronti dell'operatore ma anche per evitare sensazioni di disagio ed imbarazzo. Qualora si arrivasse dal posto di lavoro o non essendo comunque potuti passare precedentemente da casa per lavarsi, è a disposizione un comodo bagno, con doccia, bidè ed acqua calda. Non esitate a chiedere :-)
  • Il lettino viene dotato prima di ogni trattamento, di un telo di carta monouso, e viene fatta la massima attenzione alle misure di profilassi che garantiscano igiene e sicurezza per i clienti dello studio.

 

Si fa conversazione durante il massaggio?

Per poter "ascoltare" in completo relax i trattamenti, è consigliabile mantenere il silenzio.

Tenere gli occhi chiusi e "lasciarsi andare" aiuta ad un rilassamento più rapido che consente all'operatore di lavorare al meglio sul corpo della persona. 

Nel silenzio si crea una maggiore empatia con l'operatore che riesce a percepire al meglio il respiro ed i segnali che provengono dal ricevente. 

E' comunque importante per l'operatore, in certe circostanze ricevere feedback dalla persona ad esempio:

  • se la temperatura percepita nella stanza sembra eccessiva o se si avverte senso di freddo, tenendo conto che alcune tecniche di massaggio, smuovendo il sistema linfatico, è normale provochino una sensazione di freddo che va interpretata però come un buon risultato del lavoro svolto.
  • se si dovesse avvertire un senso di fastidio, di dolore, o anche semplicemente un fastidioso solletico. Ciò non deriva in genere dalla tecnica usata nel massaggio ma dalla presenza di zone infiammate ed indolenzite che è bene segnalare all'operatore. Ci sono inoltre zone del corpo maggiormente sensibili in alcune persone, per cui il contatto fisico potrebbe risultare a volte fastidioso.
  • se si hanno dubbi in merito al tipo di massaggio che si sta ricevendo.
  • per aggiungere informazioni che ci si è dimenticati di dare nel corso del colloquio iniziale.

E se mi addormento ?

può succedere, sovente a causa di eccessiva stanchezza. Per l'operatore significa anche che la persona è rilassata ed a proprio agio. Durante i trattamenti è richiesta la collaborazione del cliente non fosse altro per cambiare posizione. Il rischio maggiore è quello di aver pagato per godersi un trattamento benessere e di risvegliarsi senza ricordarsi nulla :-)

 

Durante il massaggio è normale avvertire dolore ?

Un massaggio ben eseguito deve essere gradevole e rilassante e non provocare alcun senso di fastidio o dolore.

Anche in un massaggio sportivo o decontratturante dovrebbe risultare  piacevole la sensazione di maggior pressione avvertita durante l'esecuzione di tecniche più vivaci e profonde.

Una eventuale sensazione di dolore potrebbe essere indicazione di infiammazione muscolare ed è bene segnalarla per consentire all'operatore di regolarsi di conseguenza.

 

 

Esistono controindicazioni?

Qualunque persona in buona salute può sottoporsi ai trattamenti, vanno tenute in considerazione alcune patologie quali:

  • malattie della pelle,
  • interventi chirurgici recenti,
  • infiammazioni,
  • febbre,
  • manifestazioni allergiche,
  • malattie contagiose,
  • problemi circolatori (come la trombosi, flebite, …),
  • tumori,
  • insufficienza cardiaca (che potrebbe essere causa di edemi
  • calcoli,
  • gravidanza,

L’elenco non è esaustivo e si consiglia di fare sempre riferimento al proprio medico curante in caso di dubbi.

 

Con che frequenza si ricevono i massaggi?

Questa è una scelta del tutto personale che si può prendere consultandosi con l'operatore in base agli obbiettivi che si vogliono raggiungere.

Per un occasionale momento di relax c'è piena libertà in base alle proprie esigenze.

Se si vuole combattere un periodo di forte stes è consigliabile ripetere le sedute con una certa frequenza e regolarità per avvertirne i risultati in tempi rapidi.

Se l'obbiettivo è mirato ad alleviare gonfiori, senso di stanchezza, contratture, inestetismi come la cellulite od altri problemi fisici, è bene valutare assieme all'operatore una serie di sedute che consentano di verificare i risultati del lavoro svolto. Quasi mai questi problemi si risolvono con una sola seduta o con sedute sporadiche troppo diradate nel tempo.

 

 

Che prodotti vengono utilizzati durante i trattamenti?

Oli e creme utilizzati  sono prodotti di qualità, naturali e neutri per evitare  possibili intolleranze.

E' bene comunque segnalare qualunque eventuale forma di allergia prima dell'inizio del trattamento anche perché in aggiunta all'olio vettore potrebbero essere utilizzati all'occorrenza anche oli essenziali sempre comunque preavvisando la persona ed eventualmente testando una possibile reazione.

 

 

Come mi sentirò dopo il trattamento?

In genere al termine dei trattamenti le sensazioni predominanti sono il senso di rilassatezza e di sollievo da eventuali dolori.

A seconda del trattamento ricevuto è possibile avvertire una maggiore energia.

Una eventuale sensazione di freddo è del tutto normale.

E' bene restare qualche minuto rilassati sul lettino e non rialzarsi di scatto per possibili sbalzi di pressione e per godersi ancora un attimo la sensazione di benessere che si avverte.

In genere è mia cura aiutare la persona a ricomporsi per evitare che si alzi dal lettino ancora unta con il rischio di macchiare i propri indumenti.

Prima di andarsene è comunque sempre a disposizione la toilette.

 

Per altri dubbi e domande non esitare a contattarmi, sono a tua completa disposizione

Se ho dissolto ogni perplessità, a questo punto ... ti aspetto in studio per un primo trattamento !